Surfing on the net

In rete si possono trovare tanti siti dove sbizzarrirsi nelle varie possibilità che il nostro gioco offre, dalle partite lampo alle partite per corrispondenza, sino alla nuova moda del cosiddetto Fischer-Random o Scacchi960. Tutto ciò fa brodo, nel senso che, al di fuori dell'utilizzo puramente ludico, per chi vuole progredire è una splendida opportunità per tenersi in allenamento e, perché no, imparare qualcosa. Ad esempio i tornei tematici, quelli in cui tutte le partite iniziano con le stesse mosse, sono preziosi per chi vuole imparare a giocare passabilmente l'apertura. Un altro vantaggio del gioco in rete è che non c'è (ancora) contatto visivo con l'avversario, e le inevitabili sconfitte sono più sopportabili. Questo contatto indiretto, mediato dal mezzo elettronico, può anche incoraggiare la nostra "voglia di sperimentazione". Proprio da questa libertà possono nascere partite inconsuete, interessanti o puramente divertenti, sia per chi le gioca che per chi le guarda.

Jpettit - Andreoni Difesa Alekhine (2006) - Commento di M. Andreoni
Maganuco - Hesz Difesa Pirc (2009) - Commento di M. Maganuco
Adams - Onischuk Dif. Due Cavalli (1997) - Commento di A. Rossetti
Maganuco - DuCharme Dif. Caro-Kann (2011) - Commento di M. Maganuco
Gli Ultrascacchi 1: Maroczy - Korchnoi
Gli Ultrascacchi 2: Maroczy - Korchnoi, commento alla partita
Maganuco - Mercader Partita Spagnola (2012) - Commento di M. Maganuco
Mar - Porcupine Francese Tarrasch (2010) - Commento di M. Andreoni
Cliff - Davidswhite Dif. Nimzo-Indiana - Traduzione di M. Andreoni
Kamsky - Svidler Partita Spagnola (2011) - Commento di M. Andreoni
L'invasione degli ultrapedoni A cura di M. Andreoni
Premiata Ditta "Di Sastri & Co." A cura di M. Andreoni
Il coraggio di vivere A cura di M. Andreoni
La partita perfetta A cura di M. Andreoni